Polizza Infortuni e             Morte
AIG (ex Chartis) n°             IAH0002085

 

Cosa fare in caso di sinistro   VAI>>

                                               

Stampa la nota informativa

Aggiornamento 01/2020

INFORMAZIONI GENERALI

Chi si può assicurare: tutti gli operatori italiani e stranieri     contrattualmente impiegati. Se previsto dal contratto possono essere assicurati anche i relativi familiari a         carico e al seguito.

Limiti di età degli assicurati: 85 anni. Per i     minori di 18 anni le garanzie prestate sono quelle riferite all'opzione A.

Dove valgono le         garanzie: in Italia e in tutti i paesi dell’Unione Europea e dell’area del Trattato di Schengen, per i rischi professionali ed extraprofessionali, con le     seguenti precisazioni:

- il rischio di infortuni a terra vale in     Europa e nei paesi dell'Area Schengen;

- il rischio volo vale per gli infortuni che l'Assicurato     subisca, in qualsiasi parte del mondo, mentre effettua viaggi aerei in qualità di passeggero su     qualunque tipo di aeremobile; il viaggio si intende iniziato con la salita a bordo dell'aeromobile e terminato con     l'abbandono dello stesso.

Importante: va tenuto presente che gli infortuni a terra non sono coperti qualora avvengano in paesi         diversi da Europa / Area Schengen. Se si ritiene necessaria una copertura più completa, per     esempio per soste intermedie nel corso dei viaggi, utilizzare la polizza Infortuni Assitalia, valida in tutto il     mondo.
Le coperture si intendono valide dal giorno di inizio della missiome al giorno di termine della stessa.

 
Garanzie
:
- Morte:
a seguito di infortunio accaduto durante il     servizio, è dovuto un indennizzo se la morte si verifica entro due anni dall'infortunio stesso
-         Infortunio: in caso di invalidità permanente è dovuto un indenizzo se l'invalidità     si verifica entro due anni dal giorno dell'infortunio
- Rimpatrio salma: massimale 10.000     €
- Rimborso spese mediche a seguito di infortunio: massimale 5.000 €

ATTENZIONE: il     rischio di morte è assicurato esclusivamente se provocato da infortunio, non da cause naturali. Per garantire     ai beneficiari un capitale in caso di decesso per cause naturali, è possibile utilizzare     l'assicurazione Vita - Temporanea Caso Morte, anche in abbinamento con la polizza Infortuni.

Limitazioni:

  • Franchigia: non si fa luogo a risarcimento per Invalidità         Permanente quando questa sia di grado inferiore o pari al 3% della totale. Se l’Invalidità         Permanente medesima supera il 3% della totale, verrà corrisposto l’indennizzo per la parte         eccedente. Se l’Invalidità permanente supera il 15% della totale, il risarcimento viene corrisposto         senza applicazione di franchigia.
  • Rischi esclusi: vedere Condizioni di Polizza.
  • per gli operatori stranieri si suggerisce di utilizzare un'opzione         assicurativa adeguata alle condizioni economiche del paese di residenza / provenienza

 GARANZIE

CAPITALI ASSICURATI
I.P. FRANCHIGIA 3% - RELATIVA AL 15%

-

Opzione A

Opzione B

Opzione C
Opzione D
Opzione E
Morte 80.000,00 160.000,00 210.000,00 310.000,00 520.000,00
I.P. Infortunio 130.000,00 210.000,00 260.000,00 415.000,00 520.000,00
Rimpatrio salma fino a 10.000,00 10.000,00 10.000,00 10.000,00 10.000,00
Rimborso spese mediche 5.000,00 5.000,00 5.000,00 5.000,00 5.000,00

COSA FARE IN CASO DI SINISTRO

1) In caso di morte:

  • inoltrare denuncia con telegramma a AIG Europe Limited - Rappresentanza Generale per l’Italia - Via della Chiusa 2, 20123 Milano - Italia (fax +39 02 36.90.222)
  • inviare copia p.c. a Siscos tramite e-mail: assistenza.assicurati@siscos.org
  • inviare copia p.c. a Janua Broker (fax +39 02 392.14.632)

 indicando:

  • nome e cognome dell’assicurato
  • polizza AIG (ex Chartis) n° IAH0002085 - Contraente Siscos
  • data e luogo
  • cause dell'evento

2) In caso di infortunio:

  • Ai fini di una eventuale richiesta di rimborso delle spese mediche per infortunio e/o indennizzo per invalidità permanente, inviare alla Siscos una denuncia scritta dell'evento (indicante data, luogo e cause) corredata di certificato medico.

Per gli adempimenti successivi contattare la SISCOS.

 

 

IMPORTANTE: I diritti assicurativi si prescrivono in due anni dal giorno in cui si è verificato il sinistro. Pertanto, qualora la definizione della pratica non avvenga entro due anni dalla data del sinistro, è necessario fer pervenire all'ente assicuratore, anche tramite Siscos, una comunicazione scritta di interruzione dei termini di prescrizione. Si avranno a disposizione altri due anni per addivenire ad una definizione e così via.

Importante: la presente nota informativa ha scopo semplificativo, a livello contrattuale fa fede il testo di polizza